Crea sito

La diffusione di Ubuntu farà aumentare i virus per Linux?

ubuntu13.04

È questa la domanda che i fan di si stanno facendo a causa della diffusione di su tutte le piattaforme. Gli utenti di vecchia data si chiedono infatti se questa diffusione non possa portare solo a dei cattivi “presagi” al buon vecchio . ha come obiettivo la diffusione a piovra su tutti i dispositivi informatici presenti sul mercato.

, Ubuntu Tv e Ubuntu tradizionale per PC: creare un sistema operativo unico per tutti i dispositivi che si ha in casa. Riuscirà Canonical in questo intento? Difficile a dirsi. Ancora più difficile è capire quanto questa diffusione possa fare bene a Linux in generale. La diffusione infatti del Pinguino potrebbe infatti far insorgere malintenzionati a mettere le loro manine per creare virus o altro malware per Linux.

Voi che ne pensate? È un fenomeno preoccupante o la diffusione di Linux avrà solo benefici?

  • aytin

    La diffusione di gnu/linux porterà benefici nella stessa misura in cui si favorisce contemporaneamente il software libero.
    È noto che gnu/linux domini da tempo il mercato server , quindi le occasioni per far danni già ci sarebbero.
    Ma è ovvio che la cura che può avere un amministratore non sarà la stessa di quella dell’utente più o meno geek.
    Ecco perché la consapevolezza di sapere cosa si usa e come, diventa importante. Se l’utente viene abituato a installare qualunque cosa, e soprattutto da qualunque fonte ( i repository, che per qualcuno sono la fonte di ogni male, costituiscono una formidabile diga che praticamente annulla quest’anomalia), e a cliccare next-next-next, i danni non risparmieranno certamente gnu/linux, per quanto possa essere robusto.

    • http://bitsparrow.altervista.org Salvatore Caputo

      C’è da preoccuparsi soprattutto dei nuovi utenti curiosi di conoscere Linux ma che in realtà non sanno e non sapranno mai usare a dovere il PC. Pericoloso diventerà in particolare per questi utenti il probabile arrivo di maggiori malware che colpiranno il pinguino. Tuttavia Gnu/Linux non può sempre restare un OS di nicchia per un elite di smanettoni. C’era da aspettarselo.